2015-2016 - L'Unione bancaria europea

L’Unione bancaria europea è stata definita da Mario Draghi e da altri protagonisti della vita istituzionale europea la riforma più importante dopo l’introduzione dell’euro.

Al di là dell’apparente tecnicismo, infatti, si tratta di una riforma destinata a condizionare in modo decisivo l’intero percorso di integrazione europea. Se portata a compimento, può rappresentare un passo avanti verso l’unione di bilancio, prima, e l’unione politica, poi.
L’Unione bancaria si compone di tre pilastri principali: il Meccanismo unico di vigilanza (Single Supervisory Mechanism – SSM), il Meccanismo unico di risoluzione delle crisi bancarie (Single Resolution Mechanism – SRM) e il Sistema comune di garanzia dei depositi (Deposit Guarantee Scheme – DGS). Di questi pilastri principali solo il primo è a regime. La vigilanza bancaria europea, infatti, è operativa dalla fine del 2014. Il SRM è in corso di attuazione, ma resta da definire la questione centrale del fondo comune per la gestione delle crisi bancarie. Il DGS, invece, troverà attuazione in un futuro più lontano.
Lo studio dei suoi complessi meccanismi di funzionamento e dei rapporti tra la BCE e le altre istituzioni, tra l’Eurozona e gli altri Paesi europei, tra Europa e  Stati membri rappresenta, dunquue, una priorità centrale per chi voglia comprendere presente e futuro dell’integrazione europea.

Il Comitato Scientifico
Prof. Lorenzo Cuocolo curatore Scientifico del progetto Europeans, prof. Luigi Arturo Bianchi, prof.ssa Elena Carletti, prof. Donato Masciandaro

Professore ordinario di Diritto Comparato, insegna Diritto Costituzionale Comparato ed Europeo all’Università degli Studi di Genova e Diritto Pubblico all’Università Bocconi. Membro fondatore di RULES, Research Unit on Law and Economic Studies. Ha svolto attività di ricerca presso la New York University School of Law e presso Science Po Paris. Si è occupato di integrazione europea e di costituzionalismo multilivello. Fra le sue aree di ricerca si ricordano l’Unione bancaria europea, la disciplina europea dell’energia, i diritti sociali europei e la sicurezza alimentare in Europa. E’ autore di monografie e saggi su unione bancaria, energia e servizi di interesse generale.

Professore ordinario di Diritto commerciale presso l'Università Bocconi, è inoltre direttore del corso per giuristi d'impresa organizzato dalla Scuola di Giurisprudenza e componente del collegio dei docenti del Dottorato in Diritto dell'Impresa. Ha svolto soggiorni di studio in qualità di Visiting scholar ad Amburgo (Max Planck Institut), Colonia (Istituto del Diritto dell'Economia), Berkeley (School of Law, California University). È membro dei Comitati di redazione e scientifici di numerose riviste italiane. È Codirettore della Rivista "AGE-Analisi Giuridica dell'Economia", Il Mulino. È membro della Commissione giuridica dell'Organismo Italiano di Contabilità (OIC). È componente dei Consigli di amministrazione, Comitati di controllo e organismi di vigilanza di primarie società italiane quotate in Borsa. 

Professoressa ordinario di Finanza presso il Dipartimento di Finanza della Bocconi dall'ottobre 2013. Precedentemente ha ricoperto l'incarico di professoressa di Economia presso l'Istituto Universitario Europeo dove ha avuto una Joint Chair Economics Department and Robert Schuman Centre for Advanced Studies dal 2008 al 2013. Nel 2000 ha conseguito il PhD in Economics presso la London School of Economics and Political Science. È membro del Comitato scientifico di Confindustria e dell'Advisory Scientific Committee dell'European Systemic Risk Board.

Professore ordinario di Economia Politica e Intesa Sanpaolo Chair in Economics of Financial Regulation presso l'Università Bocconi. È laureato in Discipline economiche e sociali presso l'Università Bocconi, è Direttore del Dipartimento di Economia Politica e Presidente del centro di ricerca Baffi Carefin. Visiting scholar presso la London School of Economics and Political Science, l'IMF Institute (Fondo Monetario Internazionale) e la Nederlandsche Bank di Amsterdam, è Economic Advisor presso le Nazioni Unite, l'Interamerican Development Bank e la World Bank. 

22 ottobre 2015
Il seminario

19 aprile 2016
La Conferenza Annuale

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.